La paura

Arrivo’ la paura. Quel giorno. Senza preavviso busso’ alla mia porta.

Era estate e le valigie lì, pronte per un viaggio. Non avevo tempo .

Lei se ne ando’ ed io partii.

E poi venne l’autunno e le foglie degli alberi si vestivano di colori caldi e passionali.

Quel giorno avevo lasciato una finestra socchiusa e lei entro’. Ancora,senza una telefonata.

Alzai lo sguardo e la vidi. Rimasi immobile e attonita.

Lei si avvicino’ , con un passo di danza , e mi prese le mani.

Da quel giorno non ci siamo piu’ lasciate.

Unisciti ad altri 69 follower

Una risposta a "La paura"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...